manifestazioni
Fausto Leoni
Home | Dall'acqua... alla luce | Fausto Leoni | Pinocchio | Dario Bianchi | Marco Mumenthaler | ex voto delle Centovalli e del Pedemonte | Frank Horvat ad Intragna | la fabbricazione del carbone | cavatappi... che passione

 
Museo regionale delle Centovalli, 6 giugno - 3 agosto 2003

Nato a Contone nel 1921 Fausto Leoni - autentico autodidatta - ha iniziato a dipingere e disegnare da ragazzo, frequentando gli ateliers di Ugo Zaccheo e Bruno Nizzola.

La sua lunga permanenza, per studi e professione, nella Svizzera tedesca è stata determinante per la sua evoluzione artistica, permettendogli di studiare con costanza tutte le tendenze presenti in musei, collezioni private ed esposizioni.

Dopo il suo ritorno definitivo in Ticino, nel 1961, ha conosciuto e frequentato a lungo Walter Helbig, del quale il Museo delle Centovalli ha tenuto una mostra personale nel 1999.

Ha compiuto viaggi di studio in tutta Europa e in Russia. Significativo quello dei monasteri della Iugoslavia.

Nonostante abbia dipinto già da giovane, e tranne la partecipazione a due collettive (nel 1957 a Casa del Portico e 1963 a Villa Ciani) la sua apparizione in pubblico con mostre personali comincia solo nel 1994. Da allora è attivo con numerose personali e collettive in Svizzera, Germania e Italia.

Secondo le critiche recenti la pittura di Fausto Leoni ha il pregio della quantità, della continuità e della qualità.

Con dei passaggi che, nel graduale evolvere dell’impianto figurativo, via via più mosso, raggiunge quello astratto. Un astrattismo di tipo particolare nel quale hanno assunto un rilievo sempre maggiore il piacere della pittura e il colore. Una sintetica presenza del disegno basta a far capire la perizia formale e tecnica per un astrattismo che non è assoluto e vincolante; cosa che non si addice all’artistica e umana sostanza dell’artista che quando è alle prese coi suoi mezzi espressivi si sente felicemente libero.


Fausto Leoni muore il 16 settembre 2013 


                                                                           

Il Museo è aperto tutti i giorni, salvo lunedì, dalle ore 14°° alle 18°°.

ESPOSIZIONE - fino al 3 agosto 2003

torna al sito CENTOVALLI TICINO back to main site